La Ricerca e Sviluppo è solo un costo?


Guida bonus del “Metodo Y-Key”
Un prodotto innovativo può costituire la differenza: esistere e distinguersi sul mercato o soccombere schiacciati dalla concorrenza. Lo stato e la comunità europea incentivano la tua ricerca e sviluppo con importanti bonus fiscali.

Se vuoi sapere di più, segui questo articolo e compila il form di questa pagina per ottenere il materiale completo o richiedi una consulenza gratuita.


Discutendo con referenti amministrativi ed imprenditori nelle aziende è facile incontrare ancora oggi perplessità sugli strumenti di sostegno alle attività imprenditoriali. Molti operatori del settore hanno generalizzato inducendo le imprese a pensare sempre in termini di bando a sostegno dell’imprenditorialità o meglio sostegno dei più fortunati, vicini, amici, affaccendati. La realtà è in parte differente ed è opportuno conoscere e distinguere i vari strumenti accomunati nei termini di finanza agevolata.

I bandi sono strumenti episodici o ciclici, hanno normalmente una data d’apertura entro la quale è opportuno predisporre la documentazione per accedere all’agevolazione prima di altre imprese. Sono presentati da vari enti a livello nazionale, regionale o provinciale. In genere il risultato positivo del bando si concretizza con un accredito bancario o l’accesso a finanziamenti agevolati.

I bonus fiscali sono invece strumenti strutturali che consentono alle imprese, presentando opportuna documentazione, d’usufruire di sconti sul carico fiscale.
I bonus fiscali quindi sono soldi che non saranno spesi per tasse.

Scopri quanto puoi recuperare dalle tue attività

Compila il modulo e scarica la guida completa alla Ricerca e Sviluppo del “Metodo Y-Key”.



Il credito d’imposta per la ricerca e sviluppo è quindi un bonus fiscale pensato per premiare le imprese virtuose che investono in modo incrementale risorse economiche per indagare possibili soluzioni di prodotti o servizi nuovi al fine di introdurli sul mercato.

Quali spese vengono considerate?
Sommariamente sono rendicontabili:

  • spese interne relativamente al personale qualificato, gli amministratori e quote d’ammortamento di impianti dedicati alla ricerca;
  • spese esterne sostenute con Università e centri di ricerca, Start up innovative, imprese fornitrici di prototipi o servizi e professionisti che hanno svolto parti della ricerca o hanno collaborato all’interno dell’organizzazione con consulenze tecniche.
  • solo per l’anno 2019 è possibile considerare anche materie prime utilizzate per l’autoproduzione di prototipi.


  • Tu cosa puoi fare subito?

    Scarica la nostra guida per valutare le tue possibilità di recupero.

Y-KEY OFFRE ALLE AZIENDE PROFESSIONISTI ACCREDITATI ALL'ALBO DEL MISE DEGLI INNOVATION MANAGER